Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Ecobonus 65% anche per Interventi Antisismici
Martedì, 12 Dic 2017

Ecobonus 65% anche per Interventi Antisismici

E' stato approvato dalla Commissione Ambiente della Camera un emendamento al ddl di Stabilità 2015 che conferma anche per tutto il 2015 l’utilizzo dell’ecobonus del 65% per gli interventi di messa in sicurezza antisismica attualmente non previsto dalla manovra.

 

 

“Per uscire dalla crisi - dice Realacci -, è determinante il rilancio dell’edilizia di qualità, legata al risparmio energetico, alla sicurezza, alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e a progetti di qualificazione delle città, come dimostrano i risultati del credito di imposta e dell’ecobonus degli anni recenti”.

 

Realacci annuncia, infine, anche che verranno presentati alla Commissione Bilancio altri emendamenti che tendono ad estendere lo strumento della detrazione fiscale alla bonifica dall’amianto.

 

Soddisfatto per l’approvazione dell’emendamento il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Per il presidente Leopoldo Freyrie, si tratta di una norma che “salverà molte vite umane e che rappresenta senza dubbio alcuno una battaglia di civiltà”, e che rilancerà “un settore in forte crisi come quello dell’edilizia, per il quale gli ecobonus possono rappresentare  un volano e rilanciare un comparto che fra tutti è quello che più di altri ha pagato e paga gli effetti della recessione”.

 

La proroga della detrazione 65% per gli interventi di miglioramento antisismico era stata chiesta nei giorni scorsi da UNICMI e ISI al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, dopo aver constatato che il disegno di legge di Stabilità 2015, nella prima bozza, conferma per un anno i bonus del 65% per la riqualificazione energetica e del 50% per le ristrutturazioni e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, ma non quello per la messa in sicurezza sismica.



Un’agevolazione che finora è rimasta praticamente inutilizzata - spiegavano UNICMI e ISI - a causa della mancanza di una circolare applicativa, che quindi non ha dato alcun beneficio sia in termini di sicurezza dai rischi sismici di una quota rilevante del patrimonio immobiliare italiano, sia di ricadute economiche per le imprese produttrici di dispositivi antisismici, alle prese con la più grave crisi delle costruzioni dal dopoguerra ad oggi.

 

(fonte Edilportale.com)

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites