Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Generazione distribuita, efficienza energetica, recuperi termici, media e bassa entalpia: arriva la “Green Machine” - Pagina 3
Lunedì, 23 Ott 2017

Generazione distribuita, efficienza energetica, recuperi termici, media e bassa entalpia: arriva la “Green Machine” - Pagina 3

Indice
Generazione distribuita, efficienza energetica, recuperi termici, media e bassa entalpia: arriva la “Green Machine”
Pagina 2
Pagina 3
Tutte le pagine

 

Molto agevole anche la gestione della apparecchiatura con un sistema di controllo, effettuabile completamente in automatico da remoto attraverso un piccolo sistema SCADA che ne permettendone così il controllo, la telesorveglianza a distanza e la manutenzione fuori sede. Interessante il cuore pulsante della centralina di potenza della Green Machine ElectraTherm che funziona a bassa velocità e senza riduttori, con una particolare “turbina” costituita da un espansore a viti accoppiate (vedi figura a destra), soluzione particolarmente semplice e robusta.

 

Ulteriore caratteristica interessante è costituita poi dal fatto che le viti accoppiate possono funzionare anche “a umido”, senza che il refrigerante debba necessariamente trovarsi tutto allo stato di vapore, vantaggio assolutamente rilevante rispetto ai tradizionali dispositivi di espansione basati su turbine. Molte altre sono poi le peculiarità interessanti della macchina come:

 

  • la possibilità di raffreddamento ad aria opzionale che comporta l’annullamento del consumo di acqua per la condensazione
  • completa interoperabilità automatica di sistema automatico via web
  • piena conformità alla normativa NEMA per le applicazioni all’aperto
  • olio lubrificante e fluido di lavoro refrigerante sono coincidenti nella Macchina Verde, con una enorme semplificazione impiantistica rispetto a tecnologie concorrenti che richiedono sistemi di lubrificazione complessi, con pompe, separatori di olio, raffreddatori, eccetera. La lubrificazione integrata riduce anche i costi di manutenzione
  • la Green Machine è dotata di un’ampia gamma dinamica di uscita, con un fattore di riduzione della potenza pari a 3:1. Questo permette alla Green Machine di restare in funzione anche in presenza di forti e impreviste variazioni delle condizioni di lavoro, in regime dinamico, massimizzandone il tempo di funzionamento continuativo, minimizzando le interruzioni di funzionamento

 

Decisamente interessanti anche le performance economiche, dal momento che in paesi come il nostro, dove il costo dell’energia elettrica supera largamente i 10 centesimi di dollaro, una Green Machine può presentare un tempo di ritorno dell’investimento molto favorevole per l’utente finale, senza considerare l’eventuale disponibilità, in alcune aree geografiche e per taluni ambiti applicativi, incentivi economici a livello locale o nazionale, che possono ulteriormente accorciare il tempo di ritorno dell’investimento.

 

Si tratta di un grande e fondamentale tassello tecnologico verso la generazione distribuita e, specificatamente all’ambito geotermico, un’altra opzione nel mondo dei cicli binari, di quella famiglia tecnologica cioè, capace di dare un volto nuovo e davvero pienamente sostenibile ad una risorsa, come quella geotermica, fino ad oggi sfruttata con impatti ambientali davvero significativi.

 

 



Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites