Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Pompe di Calore: determinanti Efficienza Energetica e Riduzione Inquinamento - Pagina 2
Lunedì, 23 Ott 2017

Pompe di Calore: determinanti Efficienza Energetica e Riduzione Inquinamento - Pagina 2

Indice
Pompe di Calore: determinanti Efficienza Energetica e Riduzione Inquinamento
Pagina 2
Pagina 3
Tutte le pagine

 

Lo studio è stato redatto, considerando ed elaborando le fino ad oggi occultate “esternalità”, prevedendo l’analisi dei costi esterni generati indirettamente dalle pompe di calore elettriche attraverso le emissioni in atmosfera dovute alla produzione dell’elettricità necessaria per il loro funzionamento, mettendoli a confronto con i costi esterni ambientali e sanitari provocati dalle emissioni degli impianti di riscaldamento convenzionali, che potrebbero essere sostituiti dalle pompe di calore nei due diversi segmenti di mercato delle ristrutturazioni edilizie e dei semplici interventi di sostituzione di caldaie, secondo la schematizzazione a blocchi seguente.

 

Pompe di Calore

 

Molto reale anche il raffronto ambientale elaborato nello studio, effettuato utilizzando i dati del bilancio elettrico e altri dati del contesto nazionale, a cominciare dal dato aggiornato sul mix di fonti energetiche primarie utilizzate nel riscaldamento residenziale, attualmente così costituito:

 

  • 72% gas naturale;
  • 14% biomasse;
  • 8% gasolio;
  • 6% GPL;
  • altre fonti con una incidenza marginale.

 

Schema 3 Pompe di Calore

 

 

Questi dati di input sono stati utilizzati per la stima dei benefici ambientali netti al 2020 derivanti dalla adozione di sistemi a pompa di calore in sostituzione di impianti convenzionali secondo tre diversi scenari di diffusione:

 

  • inerziale (senza misure di sostegno) - minimo;
  • con misure di sostegno - intermedio;
  • di massimo potenziale.

 

Nello scenario con misure di sostegno i benefici ambientali cresceranno in funzione dell’utilizzo delle pompe di calore annualmente installate, passando dai 57 milioni di euro di quest’anno ai 436 milioni di euro nel 2020, con un beneficio ambientale cumulato sul periodo 2014-2020 che ammonta a circa 1,7 miliardi di euro, e che continuerà a crescere anche dopo il 2020. A parità di energia termica resa, è emerso un costo esterno specifico degli impianti di riscaldamento pari a 23,3 euro/MWhtermici nel 2014, vale a dire di ben 5 volte superiore a quello delle pompe di calore elettriche “di riferimento” di 4,6 euro/MWhtermici.

 

Schema 4 Pompa di Calore

 

 



Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites