Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Auto Elettrica, Car Sharing: "il logorio della vita moderna".
Martedì, 12 Dic 2017

Auto Elettrica, Car Sharing: "il logorio della vita moderna".

Indice
Auto Elettrica, Car Sharing: "il logorio della vita moderna".
Pagina 2
Pagina 3
Tutte le pagine

 Articolo a cura di Sauro Secci

 

Il titolo di questo articolo è quantomeno intrigante, e magari riporta alla mente a quelli della mia generazione, un famoso spot di un amaro sorseggiato dal celebre attore di allora Ernesto Calindri, nel convulso traffico cittadino nel leggendario Carosello di allora.

 

 

Eppure la impareggiabile creatività italiana è stata capace di essere pioniera nei sistemi di car sharing, oggi uno dei caposaldi della mobilità sostenibile attraverso un imprenditore produttore di un noto amaro, simbolo degli anni ’70, nel pieno del boom economico, come il Cynar. Sono state davvero tantissime le idee che sono partite da questo sempre più incredibile paese, che non riesce quasi mai a trarre forza dalle sue altrettanto incredibili potenzialità creative.

 

La storia che mi accingo a raccontare è quella di Angelo Dalle Molle, imprenditore e filantropo padre del Cynar, il liquore a base di foglie di carciofo la cui prima bottiglia fu prodotta nel 1952.

Cynar Liquore

 

Un imprenditore Dalle Molle, facoltoso quanto carismatico, dai mille interessi e dalle mille risorse, convinto assertore che il progresso scientifico dovesse essere al servizio dell’uomo e fortemente affascinato dagli albori dell’informatica, che secondo lui avrebbe potuto “fornire strumenti potenti e flessibili per la riorganizzazione della vita in una direzione più umana”.

 

Proprio negli anni ’70, dopo la creazione della Fondazione dalle Molle, attiva nello studio dei sistemi di intelligenza artificiale ed ancora oggi operativa a 11 anni dalla scomparsa dell’imprenditore veneziano, lo stesso imprenditore fondò anche, nella bellissima villa palladiana di sua proprietà di Vigonza sulla Riviera del Brenta, il Centro Studi della Barbariga. Il Centro Studi si proponeva “di trovare il modo di superare i metodi produttivi che deresponsabilizzano l’operaio sterilizzandone lo spirito” puntando il dito sullo sgretolamento dell’informazione lungo la catena produttiva, la moltiplicazione delle funzioni primarie e in fin dei conti l’incapacità del sistema di valorizzare le potenzialità individuali.

 

Progetti Gestioni Ecologiche

 

La nuova struttura di ricerca attirò molti intellettuali e scienziati, che lavorarono per dare risposte importanti alla congestione delle aree urbane, già allora insostenibili, e da una sua costola della struttura nacque la PGE (Progetti Gestioni Ecologiche) con il logo nella immagine a fianco dove campeggia uno scoiattolo.

 



Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites