Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » L'energia idroelettrica rischia di stravolgere il Brasile
Martedì, 17 Ott 2017

L'energia idroelettrica rischia di stravolgere il Brasile

 

Non si placano in tutto il mondo le proteste alla costruzione della terza diga più grande del mondo sul fiume Xingu, affluente del Rio delle Amazzoni.

 

Nonostante verso la fine dell'anno scorso un tribunale brasiliano avesse bloccato l'avvio dei lavori, a fine Gennaio 2012 il cantiere è stato aperto, con il primo drenaggio del corso d'acqua per liberare le prime aree di costruzione.

 

Gli addetti ai lavori hanno stimato in 16.000 le persone che perderanno la loro casa, mentre altre ricerche garantiscono che saranno almeno 40.000 le persone costrette ad andarsene. La maggior parte di queste è costituita dalle popolazioni indigene che abitano nella foresta attorno al fiume e che si sono trovate in poco tempo l'acqua non più potabile per il fango immesso dalle ruspe, nonostante le promesse della Norte Energia di una costruzione più sostenibile possibile.

 

Diga Belo Monte

 

All'arrivo dei primi macchinari, le tribù si riunirono per una protesta pacifica, riuscendo a bloccare i lavori per alcune ore; in questi giorni, invece, una grande attivista ambientalista Sheyla Juruna, è volata a Londra per sensibilizzare l'opinione pubblica, recandosi davanti alla Banca Nazionale Brasiliana, reclamando i diritti delle popolazioni che dimorano nella foresta ai bordi del fiume e le quali vivono soprattutto di pesca. 

 

La diga, che sommergerà  decine di migliaia di ettari di terreno, dovrebbe raggiungere 23 milioni di abitanti, producendo 11.000Mw di energia idroelettrica, cambiando, però, drasticamente tutto il paesaggio attorno, riducendo il fiume Xingu ad un esile corso d'acqua stagnante.

 

Oltre a questo scenario, ciò che preoccupa è un fattore importante tenuto poco in considerazione: la portata d'acqua del fiume negli ultimi anni è variata, diminuendo drasticamente. Che la Natura stia facendo la sua parte?

 

Dai uno sguardo al video realizzato per evidenziare l'impatto negativo che avrebbe la costruzione di questa diga. Per manifestare la tua volontà a fare si che questo scempio non abbia luogo, lascia un commento qui sotto.

 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites