Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Stato della terra e cambiamenti climatici...a che punto siamo?
Martedì, 12 Dic 2017

Stato della terra e cambiamenti climatici...a che punto siamo?

 

Oggi vorrei fare una riflessione sul nostro amato pianeta blu, che ogni giorno continua a mutare sia per via di cambiamenti naturali, ma soprattutto per effetto della nostra piccola ma grande impronta a tratti irrispettosa, irresponsabile ed insensata che ogni giorno, quasi nella più assoluta indifferenza ed inerzia della maggior parte delle persone, continuiamo ad imprimere impietosamente per alimentare un meccanismo forse perverso che ci piace definire "irreversibile". 

 

 

Vorrei fare una fotografia che sia il più possibile attendibile e che serva, attraverso i numeri e le parole, a smuovere la vostra coscienza e a proporre, a fondo pagina (commentando il post) azioni utili da intraprendere per arginare l'arginabile.

 

Riprendo a tal proposito alcuni dati emersi in corrispondenza delle ultime analisi effettuate dal Millennium Ecosystem Assessment (un progetto di monitoraggio delle risorse della terra a cui hanno contribuito diversi enti di rilievo vedi FAO, WWF etc..) perchè lo ritengo un autorevole strumento che possa parlare in maniera chiara ed esaustiva su che cosa sta accadendo al nostro pianeta.

 

Stato della Terra - Cambiamenti Climatici

 

Il primo punto di riflessione è che negli ultimi 50 anni siamo stati in grado di modificare interi ecosistemi più rapidamente di qualsiasi altra era o periodo di tempo nella storia per soddisfare il tenore dei nostri stili di vita sempre crescenti e smaniosi di futilità. Non a caso l'impronta ecologica dei cittadini residenti in paesi industrializzati è, in alcuni casi, allucinante se comparata a quello che il pianeta e la natura possono garantire.

 

Ancora (e qui vado per elencazione perchè diversamente dovrei stilare un libro):

 

  • la temperatura media del pianeta è aumentata globalmente di 0,7 gradi centigradi e gli ultimi dieci anni sono stati i più caldi da quando esistono registrazioni di temperatura regolari e affidabili;
  • Il mare si è sollevato al ritmo di 1,5 millimetri all’anno e anche qui si registra una forte accelerazione: dal 1993 ad oggi i mari sono saliti di 3 millimetri all’anno e si prevede che a fine secolo le acque si saranno alzate di almeno 60 centimetri;
  • Dal 1750, la concentrazione atmosferica di anidride carbonica è aumentata di circa il 32%(da circa 280-376 parti per milione), principalmente a causa della combustione di carburanti fossili e cambiamenti nell'utilizzo del territorio;
  • Sono state convertite più terre in aree coltivate negli ultimi 30 anni che nei 150 anni trail 1700 ed il 1850 ricoprendo un quarto della superficie terrestre emersa;
  • Il 20% della barriera corallina è andato distrutto nelle ultime decadi ed un altro 20% è in serio pericolo, senza considerare che il 35% dell'area delle mangrovie è stata definitivamente persa;
  • Dal 1960, i flussi reattivi di azoto negli ecosistemi terrestri sono raddoppiati, quelli di fosforo triplicati. Più della metà di tutti i fertilizzanti azotati di sintesi, per la prima volta prodotti nel 1913 e mai usati sul pianeta sono stati utilizzati dal 1985;
  • Aggiungiamo che uno studio del nostro Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia prevede il collasso della calotta dell’Antartide occidentale sulla base di carotaggi che per la prima volta hanno spinto le indagini sul passato del clima fino a 5 milioni di anni fa...

 

Non mi dilungo oltre, questa voleva essere solo un'osservazione ed un monito a chi può recepire il valore e l'importanza di questo messaggio.

 

Vi lascio con una risorsa importante (della quale trovate il link al download a fondo pagina) e con una nota del premio nobel per la Chimica, Paul Crutzen:

 

siamo noi, capaci di spostare materia più di quanto facciano i vulcani e il vento messi insieme,di far degradare interi continenti, di alterare il ciclo dell’acqua, dell’azoto, del carbonio e di produrre l’impennata più brusca e marcata della quantità di gas serra in atmosfera degli ultimi 15 milioni di anni

 

Scarica il documento di sintesi del Millennium Ecosystem Assessment

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites