Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Uno sguardo alle citta' del futuro...o al futuro delle citta'!
Venerdì, 20 Ott 2017

Uno sguardo alle citta' del futuro...o al futuro delle citta'!

 

Secondo la London School of Economics, nel fino al 1900 il 10% della popolazione mondiale viveva nelle città. Cinque anni fa questa cifra ha raggiunto il 50 per cento. Entro il 2050, è probabile che sia il 70 per cento,o addirittura il 75 per cento. 

 

 

Il tempo di sfidare vecchi paradigmi è certamente ora con la popolazione della Terra aumento del 50 per cento (da 6000 a 9000 milioni) rispetto al stesso periodo di tempo.

 

Nasce spontanea la domanda: Oggi è più interessante del futuro?

 

La Risposta E: il futuro non è più quello di una volta.

 

Nel 1968, la rivista Mechanix Illustrated aveva previsto che saremmo stati invasi da una sorta di pendolarismo autonomo in auto, che i piatti sarebbero stati così poco costosi da poter essere gettati via, e che l'elemento familiare più importante sarebbe stato il computer.

 

Città del Futuro

 

Al MotM (meeting of the minds), conferenza futuristica di grande prestigio in America, nelle città di domani il futuro sembra dipingersidi un elegante fiume di veicoli elettrici a 2 posti che viaggiano in autonomia e che trovano da soli parcheggi e spazi di sosta, ma c'è anche chi ha previsto il futuro come una sorta di "internet reale" dove qualsiasi dispositivo e di qualsiasi natura possa avere un nome (e quindi tutti possano conoscerlo), anzichè un mero indirizzo IP.

 

Queste visioni di un futuro sempre più utilizzatore di milioni di tecnologie interconnesse, è certamente un aspetto dell'ambiente urbano che assume sempre maggior rilevanza.

 

Tuttavia il MoTM non è stato solo teatro di scenari futuristici inondati dalla tecnologia ma, anzi, c'è chi ha evidenziato esempi di diversa natura:

 

  • ad esempio il 17% del Bangladesh sarà sott'acqua entro il 2050, ma c'è chi assicura che utilizzando le loro abilità e capacità di disegno, impareranno a costruire barche che verranno utilizzate a mò di scuole o biblioteche, o case;
  • in Messico ed in Chile alcuni architetti hanno progettato un tipo di struttura "semi-costruita" insieme ai residenti, lasciando loro la libertà di completarle per soddisfare appieno i loro bisogni e riflettendo quindi anche lo stile personale dei proprietari di casa.

 

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites