Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Pratiche sostenibili e ICT mondiale...siamo lontani da una crescita stabile
Martedì, 17 Ott 2017

Pratiche sostenibili e ICT mondiale...siamo lontani da una crescita stabile

 

Da un’indagine condotta dal grande marchio giapponese Fujitsu su un campione di mille CIOs and senior information e communication technology managers, per accertarsi riguardo alla maturità delle pratiche sostenibili utilizzate nel mondo dell’ICT, si evince che  siamo ben lontani dall’avere trovato una crescita stabile.

 

 

Il report, si basa sulle risposte ad 80 quesiti riguardo alle pratiche sostenibili svolte dale aziende in cinque aree chiave: ciclo vitale del prodotto, cliente finale, impresa, misure e qualcosa che fujitsu battezza "enablement", che ha a che fare con come le aziende usano l’informatica per regolare l’impatto ambientale.

 

Ecco come Fujitsu ha sintetizzato i risultati:

 

Come abbiamo appurato nel 2010, c’è una relative mancanza di maturità all’interno di politiche, pratiche e tecnologie per la sostenibilità dell’ICT. Nonostante alcune aziende ed alcuni paesi stiano crescendo, le performance totali sono relativamente basse

 

Non solamente la maturità è bassa, l’indice complessivo ha continuato lentamente a scendere dal 2010, indicando come parte dell’attenzione si sia spostata dalla Green IT, alla quale non è stata data priorità o le cui iniziative hanno cominciato ad andare a rotoli.

 

Le risposte sono state selezionate dagli IT executives e managers in sette paesi -- Australia, Canada, Cina, India, Nuova Zelanda, Inghilterra e Stati Uniti. Canada, China e Nuova Zelanda  sono stati aggiunti all’indagine da quest’anno, ed uno dei nuovi arrivati ha ricevuto il miglior punteggio totale nell’indice di sostenibilità  Fujitsu.

 

Il Canada ha raggiunto la vetta dell’indice con un risultato di 60.3, l’Inghilterra seconda con il punteggio di 58.3 e gli Stati Uniti si sono piazzati terzi con un totale di 56. 

 

Di seguito la tabella riassuntiva dei risultati:

 

ICT Green Report

 

Il Massimo punteggio raggiungibile è 100, e se dovessimo tradurre in voti scolastici, il risultato del primo della classe si aggirerebbe su una generosa sufficienza.

E’ il secondo anno che le pratiche sostenibili dell’IT delle aziende vengono bocciate per mancanza di maturità, il che esplica il duro commento espresso da Fujitsu all’inizio del report di quest’anno.

 

Da questa prospettiva, alcune conclusioni chiave del report:

 

  • Includere il consumo energetico dell’ ICT all’interno del budget: La ragione principale per cui I dipartimenti ICT non mettono tra le priorità l’ICT sustainability, è la scarsa visibilità del consumo energetico dell’ ICT.

  • Le maggiori compagnie hanno migliori prestazioni riguardo l’ICT sustainability: Queste sono più consapevoli dei costi dei consumi energetici ICT ed installano tecnologie che tendono ad un’efficienza molto maggiore, come ad esempio la “Virtualization”.

  • Media/Communications è il settore migliore, la fabbrica il peggiore: Con un risultato di 58.4, il settore ICT/Media/Communications ha fatto segnare il punteggio migliore, mentre le fabbriche hanno conquistato l’ultima piazza, con un misero 51.2. Le stesse industrie tendono a fare meglio o peggio allo stesso modo in tuttti I paesi.

  • Il successo è possibile, ed alcune compagnie l’hanno già raggiunto: Anche se il report non fa nomi, ci sono chiari leader in ogni settore. Nei servizi finanziari, ad esempio, il migliore ha avuto un punteggio di 86.3 punti, mentre il peggiore di appena 20.9. E solo un grossista negli Stati Uniti ha raggiunto un punteggio di 97.0 su un massimo di 100.

 

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites