Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Agroenergie e coltivazioni: concorrenza in Africa
Martedì, 17 Ott 2017

Agroenergie e coltivazioni: concorrenza in Africa

E-mail Stampa PDF

 

L’allarme viene dalla Ong "Friends of the Earth”: alcune società europee stanno sfruttando deliberatamente i terreni africani per coltivare biocarburanti, sottraendo questi all’utilizzo locale per scopi alimentari.

 

Agroenergia

 

Nonostante le smentite degli enti coinvolti, le popolazioni locali sarebbero state escluse dalle trattative, ritrovandosi private di ciò che garantiva la loro sopravvivenza.

 

Questo atteggiamento, sottolinea Friends of Earth, mette in diretta concorrenza agroenergie e coltivazioni e rischia di portare sia ad un aumento della popolazione affamata (100 milioni secondo le stime di ActionAid) sia a quello del costo dei beni alimentari, a discapito del lavoro che la produzione di biocarburanti porta in regioni sempre piu’ povere.

 

Il tutto sembra alimentato dall’obiettivo europeo di raggiungere una produzione del 10% di biocarburante entro il 2020, ma siamo sicuri di andare nella direzione della sostenibilità ambientale quando per raggiungere un risultato si impoverisce ulteriormente un continente già precario.

 

E se i biocarburanti servono a ridurre le emissioni di CO2 dei mezzi di trasporto, possiamo ancora parlare di equilibrio quando per produrli di fatto si abbattono le foreste? Insomma “green” a tutti i costi, ma a quale prezzo?

 

 

 

Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites