Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero - Rifiuti Zero Waste - parte 2
Giovedì, 14 Dic 2017

Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero - Rifiuti Zero Waste - parte 2

E-mail Stampa PDF
Indice
Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero
Rifiuti Zero Waste - parte 2
Tutte le pagine

 

 

 

 

 

 

  • imposta e traccia gli obiettivi;

 

Il detto più abusato nel business a stampo verde (ma nel business piu' in generale) e': "non si può gestire ciò che non si misura."
Tuttavia la definizione degli obiettivi e relativo lavoro per raggiungerli, è ancora impresa ardua per qualsiasi tipo di iniziativa volta alla riduzione di rifiuti.

 

Sempre per farti un esempio General Motors, che dispone di 76 impianti di produzione di rifiuti a zero inquinamento afferma che un KPI (Key Performance Indicator) chiave è stato il monitoraggio rigoroso del riciclaggio dei rifiuti con definizione degli obiettivi e delle metriche da mantenere per far si che le fabbriche restassero "responsabili".

 

Quindi non fare in modo che il riciclaggio venga percepito come uno sforzo ulteriore, bensì come una necessità della tua impresa.

 

  • responsabilizza i tuoi dipendenti (in maniera da farli sentire importanti e dare valore a quello che fanno);

 

Aziende con programmi di smaltimento rifiuti a "zero-inquinamento" non fanno percepire il riciclo o i rifiuti come un qualsiasi lavoro che un dipendente deve svolgere, bensì come qualcosa che loro vogliono fare ed una mansione nella quale possono trovare una forma di divertimento.
Alcune ad esempio hanno trovato qualifiche specifiche per i "manager dei rifiuti", come PepsiCo UK che chiama i suoi nuovi manager "waste marshals", che sono impiegati esclusivamente per fare del loro meglio nella lotta contro i rifiuti aziendali.
Un altro interessante metodo per inserire la lotta ai rifiuti tra le competenze (e quindi anche le responsabilità) del direttore di stabilimento, potrebbe essere quello di una remunerazione addizionale al raggiungimento di obiettivi prefissati di riduzione rifiuti oppure premiarne la creatività qualora vi siano buone idee da mettere in atto per favorire il riciclaggio degli stessi.

 

  • Trova una nuova vita per i rifiuti;

 

Se non ne comprendi il senso dovresti sapere che:

 

  • il cartone utilizzato dai corrieri per trasportare merci trova una nuova vita come materiale fonoassorbente;
  • le gomme che i veicoli da corsa utilizzano in prova vengono poi triturate e trasformate in deflettori d'aria
  • e potremo stare qui ore a fare altri esempi...

 

Quindi cerca una strada per comprendere in quale modo utilizzare ciò che scarti, oppure cerca di capire a chi potresti dare ciò che scarti come Procter & Gamble che ha dedicato un intero gruppo di ricerca all'identificazione di altre realtà che potessero utilizzare la loro ampia gamma di rifiuti.

 

Fatto tutto questo, una volta che avrai raggiunto i tuoi obiettivi (del tutto originali :D) allora dai uno sguardo a ciò che altre aziende stanno facendo in tal senso, cerca nuovi partners che possano utilizzare quello che tu non usi più, oppure cerca di produrre meno rifiuti possibili, e, qualunque cosa tu faccia...non portare nulla in discarica!!!!

 

 

 



Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites