Aghape Ambiente

Stai Visitando: Home » sull'ambiente » Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero
Lunedì, 23 Ott 2017

Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero

E-mail Stampa PDF
Indice
Imparare a produrre rifiuti ad inquinamento zero
Rifiuti Zero Waste - parte 2
Tutte le pagine

 

Al di fuori di tutti gli sforzi legati alla sostenibilità ed all'efficienza che le grandi multinazionali ed aziende più o meno blasonate hanno adottato, uno dei più grandi cambiamenti "del modo di pensare" è giunto dal raggiungimento di un obiettivo ambizioso: inviare rifiuti a "zero inquinamento" in discarica.

 

 

Aziende in quasi ogni settore stanno registrando notevoli risparmi. Ad esempio General Motors ha risparmiato 2.5 miliardi di dollari di fatturato attraverso operazioni di riciclaggio quadriennali mentre wal-mart ha tagliato di oltre l'80% la quantità di rifiuti che dovrebbe pagare alla discarica.

 

Zero Waste

 

Ovviamente arrivare a "produrre" rifiuti a "zero-inquinamento" non è una cosa così semplice...ma c'è una ricetta comune a qualsiasi strategia di successo composta da alcuni ingredienti fondamentali come ad esempio:

  • un pò di riduzione dei materiali utilizzati;
  • un sacco di riciclo e riutilizzo degli stessi;

 

che si possono ulteriormente suddividere in 4 macro-categorie utili a strutturare gli sforzi per raggiungere l'ambizioso obiettivo:

  • sapere di che cosa disponi;
  • imposta e traccia gli obiettivi;
  • responsabilizza i tuoi dipendenti;
  • trova una nuova vita per i rifiuti

 

Questa strategia non è utilizzabile solo dalle grandi multinazionali, ma può essere d'aiuto a quasi tutti i tipi d'impresa (anche la tua) per identificare, ridurre o perfino eliminare interamente i flussi dei rifiuti prodotti.che si possono ulteriormente suddividere in 4 macro-categorie utili a strutturare gli sforzi per raggiungere l'ambizioso obiettivo:

 

  • sapere di che cosa disponi;

 

Prima di fare qualcosa per ridurre i rifiuti devi sapere prima che cosa stai trattando esattamente. Guarda al tuo "cassonetto dell'immondizia" e scopri cosa stai davvero facendo!
L'unico modo che esiste per determinare con precisione gli elementi che compongono il cestino dell'immondizia della tua impresa è sporcarti le mani e fare letteralmente un tuffo nel cassonetto :)

 

Per portarti un esempio, Procter & Gamble ha costituito un vero e proprio team di riduzione dei rifiuti che ha avuto il compito di analizzare i processi di produzione di tutte le sue fabbriche, e, facendo un bel "tuffo nel cassonetto" è riuscito ad identificare gli elementi critici che compongono la variegata quantità e diversità di prodotti Procter & Gamble (dai trucchi per make-up a shampoo, da batterie a cibi per cani).
Walmart invece ha identificato un centinaio di "flussi inquinanti" derivanti da prodotti, packaging, e cibi provenienti dai "piani alti", sale ricreative, bagni e parcheggi.

Una volta identificati i tipi di rifiuti che la tua impresa produce allora è il momento di differenziarli.



Videocorsi Ambiente

Iscriviti alla Newsletter Aghape Ambiente!

Prossimi Appuntamenti

No current events.

 Widget Emagister Aghape

Mediateca

E-Learning e Contenuti Digitali
Approfondimenti autorevoli
e contenuti di qualita' 

CALENDARIO FORMAZIONE

Accademia dell'Ambiente
Calendario dei prossimi appuntamenti 

Consulenze Ambiente

Consulenze Ambiente
Eccellenza Professionale
ed Etica Personale
Renewable Energy Topsites